Arabia preislamica

Nascita dell'Islam

Sintesi storica della civiltà araba  sino a Maometto

Arabia preislamica

Cerca in Catalunyamyweb con Goolge
Cerca in Catalunyamyweb.com

Impero Musulmano



Nella pagina

Nella pagina

ARABIA PREISLAMICA

Introduzione - periodo pre-Islamico

Come nasce il termine "Arabo"

I Beduini - Petra

Epoca Romana
Provincia di Arabia
Palmira in sintesi

Nascita dell'Islam

La Mecca

Cova di Hira

Medina (Yathrib)

Nascita dell'impero Musulmano

Nella pagina

Civiltà Araba Indice Indice Civiltà araba

Precedente da:
 
Storia della Catalogna
 
Storia della Spagna

Portale Spagna

Come nasce la Religione
Religione e Mitologia - Egitto - Greci e Romani- Religione Mesopotamica - Politeismo - Monoteismo

SEGUI LEGGENDO: AL-ANDALUS  Al-andalus

 

Arabia preislamica
Prima di addentrarci "nell'invasione musulmana della Penisola Iberica" sarebbe opportuno descrivere  i fatti antecedenti che portarono a questo evento.

Nel periodo pre-Islamico la penisola Araba era suddivisa geograficamente in tre.. una parte desertica, e due fertile.

Territori Arabi PreislamiciIn questo periodo, quello pre-romanico, tutte le popolazioni che vivevano in questa area, arabi compresi,  erano "politeisti". Lo narra anche l'antico testamento di quando gli Ebrei durante l'esodo, condotti da Mosé, si misero ad adorare un vitello d'oro..  Questi ultimi si tramandavano verbalmente una serie di storie che furono raccontate dai "Tannaim" che in quell'antica lingua significava: ripetitori o insegnanti.

Queste storie vennero poi raccolte dai primi Rabbini e inserite nella Tanakh (secondo secolo a.C), la Bibbia ebraica, e quindi nella Torah.. da qui nacque " l'Antico Testamento" che così venne chiamato per differenziarlo dai fatti narrati nel " Nuovo testamento " nato dopo l'avvento del cristianesimo.
Vedi anche Religione mesopotamica-ebraica


Nota: La Tanakh, secondo alcuni studiosi si riferisce ai cinque libri di Mosè che in seguito vennero chiamati  il "Pentateuco"  poi inseriti nella La Torah che racconta la
Genesi, l'Esodo, il Levitico, il Libro dei Numeri e il Deuteronomio


Quindi il popolo Ebraico e quello Arabo condividevano vari territori.. usi e costumi e principalmente la lingua "Semitica". Le popolazioni semitiche nascono, secondo il racconto del diluvio universale, dalla discendenza di SEM uno dei tre figli di Noé. Le lingue semitiche comprendevano, l'arabo, l'aramarico, l'ebraico e il tigrino .. erano diffuse in tutto il territorio.

Indice


Perché vengono chiamati arabi?

Poiché arab  significa "nomade" l'origine del nome viene dalla sua storia e dalle lingue o dialetti che si parlavano nella Penisola Arabica, جزيرة العرب‎, Jazīrat al-ʿArab..

Gli Arabi, erano un insieme di popoli nomadi che commerciavano con le civiltà Mesopotamiavicine, attualmente: Egitto, Israele, Libano, Siria, ma anche Iran e Irak.. la Mesopotamia  e le sue civiltà..

Esisteva a suo tempo una città che era il centro del commercio, delle carovane dove confluivano le tribù nomadi  che commerciavano con le antiche civiltà , PETRA la città scavata nella roccia, capitale del regno Nabateo, (per breve tempo la capitale fu anche Palmira), fondata da alcune tribù nomadi, beduine.

In questo regno si parlava una lingua semitica, per meglio dire, in prevalenza l'aramaico  come una lingua ufficiale usata nei grandi imperi per il commercio.. con la caduta del regno Nabateo i dialetti arabi prevalsero sull'aramaico (origini nell'alfabeto Fenicio) pur mantenendone le basi, si dice che l'attuale "Arabo" sia il dialetto parlato da Maometto... ovvero la tribù dei Quraish che controllava la Mecca.

Lingue semitiche - origini:
Alfabeto Fenicio  Alfabeto Aramaico - Alfabeto Arabo -

Alfabeto Ebraico


Indice


Le tribù nomadi. I Beduini.
PetraDetto questo, vi erano popolazioni arabe stanziali e nomadi, i Beduini, che vivevano lungo le rotte carovaniere..  fondarono anche una città oggi in rovina ma che all'epoca era il fiore all'occhiello, inteso nel senso tecnologico ed economico: Petra.

In passato le tribù nomadi, in generale e non solo in Mauritania, all'epoca dell'impero romano, si dedicavano al commercio e alle razzie a danno di carovane che attraversavano il deserto e i romani, saggiamente, convinsero alcune di queste tribù berbere o beduini più semplicemente, a collaborare, previo compenso, con l'impero per la protezione delle rotte carovaniere, infine, alcune tribù o clan divennero  parte degli eserciti romani dislocati nel vasto impero... cosicché possiamo intuire che una parte dei beduini, grazie al commercio, avevano un grande disponibilità di denaro con il quale fondarono alcune città  e poi addirittura un impero.

Indice

L'impero Romano - Provincia di Arabia

Shahba Siria - Google mapsAlcune popolazioni Arabe ormai Romanizzate si convertirono al Cristianesimo o al Giudaismo e non tutti, prima del 600 erano nomadi, alcuni, vivevano nelle città romane adottando i costumi dell'impero, conseguendo la cittadinanza romana..
 infatti si conosce un imperatore romano , Marco Giulio Filippo, (204-249), Marcus Iulius Philippus Augustus (Philippus, che tradotto dal greco, significa, amante dei cavalli) conosciuto come Filippo l'arabo originario della " Shahba " , una provincia molto nota.. dove di trova Petra.

Palmira immagini Goole maps e wikipediaPalmira in sintesi.
Un'altra città non meno importante fu Palmira (patrimonio dell'umanità), la città delle alberi e dei datteri, vassalla dell'impero romano, considerata un regno..
Dopo la conquista macedone di Alessandro Magno nacque l'Imperio Seléucida. Con il passar del tempo questo territorio passò in altre mani trasformandosi nell'impero Iraniano situato nel luogo dove le legioni di Marco Antonio, poi quelle di Adriano crearono la Provincia di Arabia.

Una volta sconfitto il regno di Sasànida, il secondo Impero Persiano, al tempo di Diocleziano, nacque così la città di Palmira situata sulla rotta della seta che si estendeva verso il continente asiatico, la Cina.
Nel 634 fu conquistata dagli arabi,  poi distrutta da un terremoto nell'XI secolo fini per essere il centro della guerra Siriana del 2015, oggi oggetto di recupero culturale da parte della Siria

Indice
 

AllhaLa nascita dell'Islam
La variegata storia del popolo arabo cambia radicalmente quando Maometto, riesce a unire molte tribù o clan sotto un'unica religione e un solo Dio, al-lāh, Allha.

Come avvenne questo cambiamento?

mezzaluna arabaUna parte degli arabi pre-Islam adoravano diverse divinità, tra le quali, Uzzà una divinità femminile e Hubàl, probabilmente la divinità principale, ma anche parte della natura come alberi o pietre, il sole e la luna.., da qui nasce il culto della "Luna" che in seguito diventerà il simbolo dell'Islam con l'aggiunta della stella a 5 punte che rappresenta Maometto.

Indice

La Pietra Nera della Mecca
La MeccaCome già accennato, le popolazioni Arabe nomadi o stanziali condividevano la penisola arabica con altre popolazioni o etnie, compreso usi, costumi e religione.. pertanto,  dato che nella religione ebraica, si raccontava di Adamo, Abramo e Ismaele, questi personaggi entrarono a far parte del Corano.. dove la figura di Adamo é considerato il primo profeta.

Non ci dilunghiamo sulla creazione di Adamo, il primo uomo, pur essendoci  differenze tra corano e antico testamento, come sopra accennato, queste popolazioni condividevano vari racconti, ad esempio quelli narrati nelle " tavolette Sumere " e anche in Egitto, il dio   "Khnum " é un vasaio che con la creta modella l'uomo e bambini..

Se interessa la descrizione del Cubo o Kaaba

Anche la storia della  "pietra nera " viene raccontata diversamente, ad esempio la pietra viene dal paradiso terrestre e Noé (anch'esso un profeta) la trasse in salvo dal diluvio universale... [...] questa pietra era bianca e venne messa in una grotta da Abramo (nella regione della mecca) che in seguito costruì il Kubo dove poi venne conservata.. 

oppure la pietra era una meteorite bianca che in seguito divenne nera per aver assorbito i peccati dell'uomo....

oppure la pietra era un occhio di un angelo... che aveva il compito prendere nota di chi  andasse a visitare il  kubo, Hajj, almeno una volta nella vita..

Infine cosa si estrae da questi racconti? si può dire che Noé trovò la pietra proveniente dal paradiso originariamente bianca, che divenne nera causa i peccati dei suoi figli.. in seguito questa pietra venne donata a Abramo che con suo figlio Ismaele costruirono il "Kaaba" il cubo della Mecca che in origine conteneva oltre 300 idoli ed un buon credente.. almeno una volta nella vita doveva recarsi in quel luogo..

La Mecca -google mapsLa Mecca, in realtà, era il luogo nato lungo una rotta caravaniera dove ogni credente poteva recarsi in pace, pregare gli idoli ancestrali contenuti nella Kaaba e nel con tempo commerciare liberamente, ed'é li,  che nacque Maometto nacque ed in seguito vi si recò insieme alla sua sposa.

Cova di Hira - da WikiIn quell'epoca In seguito visitò  la vicina Cova di Hira,  غار حراء Ġār Hirā, dove ebbe l'apparizione del' Arcangiolo Gabriele, Jibreel, che gli rivelò la parola di Dio..
Lo stesso Dio degli Ebrei (Yahweh o Jahve) e dei Cristiani (figlio di Jahve), lo chiamarono Allah che vuol dire semplicemente Dio.

Nacque cosi la terza religione monoteista, l'Islam, un simbolo di appartenenza che unì tutti i popoli arabi spiritualmente, però non conseguì la creazione di un'unica nazione data l'estensione geografica delle popolazioni aderenti all'Islam.

Le tribù e le dinastie nascenti si divisero e si frazionato, si unirono e si divisero e alla fine, tutt'oggi, seguono combattendosi.. divisi in due grandi "etnie religiose" .

Dopo la morte del profeta ne 632 d.c. i seguaci di Maometto si chiamarono "Sunniti" , oggi in maggioranza, e gli Sciiti, ovvero coloro che alla morte del profeta scelsero di eleggere un parente di sangue del profeta, Ali.. e il termine "shiaat Ali" corrisponde agli Sciiti..

Ugualmente da queste due tribù nacquero diversi Califfati e in principio i califfi delle Omayydi, discendevano direttamente dalla famiglia del profeta... che in definitiva aveva creato  l'identità islamica, la Umma, ovvero una comunità di musulmani, a prescindere dal significato etnico-linguistico-culturale.

Comincia così la storia dell'Impero Islamico sino ad arrivare alla Conquista Islamica della Penisola Iberica.
Indice


Medina
Un'altro episodio importante nella storia di Maometto e dell'Islam é la città del Profeta, Medina.. dove ci sono le grandi moschee, prima di tutto, la Moschea del Profeta, Al-Masjid an-Nabawi, con la sua incredibile architettura, costruita nel luogo in cui visse il profeta islamico Maometto e dove è attualmente sepolto.

Anticamente esisteva nell'attuale Arabia Saudita una grande oasi dove nacque la città di Yathrib, dove vivevano i sudditi del regno degli Himyariti.. e dove si trovarono a vivere anche delle tribù ebraiche tra le quali ed esempio, quelle dei Banu Nadir, il termine Banu indica la famiglia, la stirpe o il clan,  che con il tempo dovettero unirsi o confrontarsi ad altri clan arabi.. questa diversità di etnie e religioni fu la causa di frequenti tensioni..

Ora torniamo alla storia di Maometto che in quell'epoca, dopo aver ricevuto la visita dell'Arcangelo Gabriele cominciò a predicare la nuova fede a scapito di tutte le fedi politeistiche presenti nella Mecca.. certamente la proposta di un cambiamento radicale nell'ambito religioso significava l'abbandono delle tradizioni vecchie di millenni.. cosa che fu vista come una minaccia quindi, cercarono di uccidere questo profeta che grazie alla protezione della sua famiglia, per meglio dire di suo zio e tutore Abu Talib, della famiglia dei Banu Hashim, in quanto Maometto era rimasto orfano, riuscì a scappare con al seguito alcuni fedeli convinti di seguire il profeta.. nella nuova religione.. la carovana fuggitiva si diresse verso dove il profeta era stato invitato per risolvere  le questioni di " convivenza" tra i vari clan... come descritto antecedentemente..

Maometto riuscì a risolvere le questioni tribali e si stabili in quella città che prese il nome di Medina,
Al-Madina al-Munawwara, la città luminosa..

Nacque cosi la Umma, la comunità musulmana e contemporaneamente, venne definito l'inizio del calendario musulmano..  correva l'anno 622 d.C del nostro calendario..
Indice


Nascita della Civiltà Araba che fondò un impero..
 


Dopo la morte di Maometto, oltre agli sciiti e sunniti (Omayydi) come descritto, nella parte desertica della penisola arabica permanevano numerose tribù beduine che abbandonarono il politeismo a favore dell'Islam e che a loro volta (come descritto nel sunto storico del Marocco fondaro altri regni o Califfati..

Nel contempo erano nati altri imperi a partire da Alessandro Magno, quando da questi nacquero gli imperi d'oriente, i persiani, nell'attuale Irak dove nasce l'impero Sasanida e nel 632, dopo la morte di Maometto nasce e si propaga a macchia d'olio, l'Islam, un'altra religione.. che vuole espandersi, dominare e colonizzare il mondo. Nasce la Civiltà Araba che fonda un " Impero" il primo, quello Omeya.

Cominciò cosi l'espansione Araba.. dall'africa arrivarono sino alle città d'oriente spingendosi anche nei territori cinesi con la Battaglia del Talas (692 circa), però l'unica città che non riuscirono a conquistare fu Costantinopoli che pur sempre rappresentava l'Impero Romano.. d'oriente, l'Impero Bizantino. (vedi Potere Temporale )

Le popolazioni aderenti all'islam conquistarono tutto quello che si poteva conquistare, meno l'Impero romano d'oriente e la Cina.

Da questi  paesi, assorbirono la cultura in generale  divenendo geniali precursori di quelle materie che oggi studiamo a scuola e nelle università, materie come medicina, matematica, geometria, costruzioni, arte e persino musica.... 

Questo "avanzamento culturale" fu possibile grazie ai Califfi, prima quelli delle Omeyyade (omeya) e poi quella degli Abasida (abasí) che dopo aver costruito l'impero, con le capitali prima di Damasco e poi di Bagdad, Mappa goolge, implementarono il commercio che per altro già esisteva sin dai tempi della Mecca
.

Questi, all'inizio erano composti da due gruppi militari, il primo quello dei Califfi, discendenti di Maometto, le Ommaydi (primo califfato), e il secondo da berberi, i cosiddetti Beduini, ottimi guerrieri, però considerati come sudditi senza il diritto di compartire il potere.... una divisione che fatalmente, nel tempo, risultò letale.

La Moneta degli arabi
Conquistare un impero vuol dire avere a disposizione molto denaro che principalmente bisogna saperlo amministrare.

I fenici e i cartaginesi per affermare la loro identità politica ed economica crearono una moneta ma anche l'impero Tetradracma de Atenas del 490 a. CPersiano e la Moneta Greca 600 a.cciviltà Greca prima di loro avevano una moneta. moneta SasanidaL'impero Sasanida prima della conquista araba batteva moneta.. e le carovane che e le popolazioni che vivevano  in queste aree sicuramente disponevano di questo bene di scambio anche se a livello tribale e nomade gli scambi venivano effettuati in natura.

Nella Mecca pre islamica poteva circolare qualsiasi moneta, da quella romana o bizantina a quella egizia o quella sasanita e ovviamente avvenivano scambi in natura.

dirham
Fu il quinto califfo Abd el MaIik, (Abd al-Malik ibn Marwān ) a coniare per primo alcune monete arabe d'oro alla fine del VII secolo, sempre comunque attenendosi al modello bizantino. Il dirham d'oro e d'argento fu introdotta a partire della creazione dei califfati divenendo la moneta "ufficiale.." della "umma" , la comunità dei fedeli musulmani nata nel 622 nella Mecca all'epoca di Maometto che in seguito divennero appunto i Califfati.
Immagine da Wiki.

A questo punto l'espansione musulmana culmina con la conquista definitiva di quello che noi conosciamo con il termine generico di Africa
... quindi comincia una nuova fase: la Conquista dei territori dei cristiani del continente Europeo, anche se li chiameremo così solo dopo l'avvento di Carlo Magno.
Segui leggendo Al-andalus

Indice

Tags: Arabia preislamica I Beduini, Petra, Epoca Romana, Provincia di Arabia, Palmira, Nascita dell'Islam, La Mecca, Nascita dell'impero Musulmano,

12/01/2022