LA GOVERNANTE DI SAN NARCISO

Leggende di Girona. El Ama de Sant Narcis

 
Catalunyamyweb Guida turistica no profit
Indice di tutte le pagineHOME Indice di tutte le pagine Catalogna  Indice di tutte le pagine Cittá della Spagna - Site Map - Stampa
Itinerari turistici Spagna Spagna - Diari di viaggio Itinerari in Camper It-Fr-Es-Pt
Itinerari turistici Spagna Guía de viajes a España - itinerarios turísticos - Mapa de la web Guía de viajes a España - itinerarios turísticos

Itinerario nella Girona Medievale..di fronte ai Bagni Arabi di Girona si può scorgere una statua che ricorda della leggenda de :EL AMA DE SANT NARCIS

LEGGENDE DI GIRONA Indice di tutte le pagine RICERCA NEL PORTALE
Cerca in Catalunyaweb con Google
CERCA IN CATALUNYAMYWEB
Leggende di Girona
 



LA GOVERNANTE DI SAN NARCÍSO - LA MAYORDOMA DE SAN NARCIS
.
EL AMA DE SAN NARCÍSO Possiamo chiamarla Ama, Perpetua, Governante o Maggiordoma, ma era la persona che accudiva il Vescovo di Girona Narcíso nel III-IV secolo. Non se ne conosce il nome ma racconta la leggenda che era la zia di Santa Afra che Narciso conobbe durante il suo viaggio in Augusta, Ausburg.
Vedi Chiesa di Sant Felix, paragrafo inerente alla vita di San Narciso. La zia di Afra accompagnò il vescovo quando venne a vivere a Girona e divenne la sua governante. La Mayordoma era una donna immensamente grassa, presuntuosa e pettegola. Aveva la fama di essere una buona cuoca e ottima conoscitrice delle arti esoteriche. 
LA GOVERNANTE SAN NARCÍSO
I suoi vestiti erano di colori sgargianti e per farsi notare dalla gente, portava dei sonagli cuciti negli orli della gonna in modo che tutti sapessero del suo arrivo. Quando andava per la città, usava farsi accompagnare dai domestici che portavano con se una sedia per farla riposare.

Le doti culinarie della Governante erano rinomate, si racconta che avesse inventato manicaretti molto saporiti come oca con le pere, mele ripiene, Butifarra al sangue etc. Conosceva le piante e quindi preparava medicamenti miracolosi inoltre, era nota per la sua conoscenza delle arti esoteriche.. e sapeva fare incantesimi. Una volta quando la fecero arrabbiare, fece in modo che tutte le chiese di Girona si riempissero di ragnatele da dove spuntavano grandi ragni colorati.

Un giorno, come sua abitudine, spettegolò in modo irriverente su San Narcís, che contrariato dal comportamento della governante fece in modo da farle perdere tutte le conoscenze ed i suoi poteri.

Per questo motivo si converti nello zimbello della città. La gente vedendola passare rideva di lei e le tirava avanzi di cibo come ad un cane.
Un giorno però, El Ama de San Narcíso, la governante di San Narcíso, ebbe una visione premonitora, il martirio e la morte di San Narcíso e San Félix suo diacono, infatti nel 307 circa, durante una funzione vennero uccisi.

Tale episodio viene documentato o riportato da un' antica pala di altare, oggi posta nel museo della Cattedrale di Girona. Potete vedere inoltre, alcune tele, poste nella Cattedrale e nella Chiesa di San Felix che riportano l'uccisione dei due futuri santi. Da non confondere il diacono Felix con San Felix detto l'africano

Quando i suoi presentimenti si fecero realtà, la Maggiordoma diventò umile e si dedicò alla cura dei malati ed degli indifesi. Poco prima di morire, fece accendere un fuoco davanti alla porta della Cattedrale ed inventò la zuppa alla menta. 

Quando morì, i Gironesi si incaricarono della sepoltura ma la preoccupazione per la mole ed il peso della donna svanì, quando sollevandola, si accorsero che pesava meno di un passero....

Per questo motivo di fronte ai bagni Arabi di Girona c'è una curiosa scultura di una donna grassa con le ali con la seguente targa:

PICULIVES (1935-1998)
LA MAYORDOMA DE SANT NARCÍS
ESCULTURA OFRENDA DEL AUTOR DE AMIGOS
DE GIRONA ANTIGUA Y ARQUEOLÓGICA DE GIRONA
13-MAYO-1973



I BAGNI ARABI - BAÑOS ARABES.
Bagni Arabi Gironabagi arabi gironaIn Carrer Ferran el Catolic, s/n. incontriamo un edificio, vedi foto, che contiene appunto i Bagni arabi, e di fronte potete vedere la scultura della Governante di San Narcíso. 

I Bagni sono composti da un Apodyterium, un Frigidarium, un Tepidarium, un Cadarium e un Furnus. L'edificio in stile romanico costruito nel 1194 imita la struttura dei Bagni Arabi, Baños Arabes, come si intuisce da alcune finestre o porte il cui stile ricorda quello arabo.

baños arabes girona ApodyteriumNel Medioevo, per prevenire epidemie e malattie, era costume che prima di entrare in città, i pellegrini o viandanti visitassero i Bagni in questione. 

In seguito all'attacco dei francesi del 1285 di Filippo l'ardito si rese necessario l'abbattimento di muri e strutture che potessero servire al nemico e per questo nel 1294, avvenne una prima restaurazione. Nel 1617 l'edificio medievale dei bagni arabi divenne una dispensa, un lavatoio e una cucina di un convento di suore cappuccine. Nel 1929 i BAGNI ARABI vennero gestiti dalla pubblica amministrazione che li ha restituiti alla città

Inizio
t
ags: Leggende, Girona, bagni, arabi, governante, San, Narcíso, El Ama, Narcís

Valid HTML 4.01 Transitional