Martino il Giovane
Martí d'Aragó I de Luna - Martí el Jove  

Corona di Aragona

Portale della Catalogna

Corona di Aragona

Cerca in Catalunyamyweb.com:

Martino I l'Umano -  Martí l'Humà

 La successione al Trono della Corona di Aragona

Introduzione

 

Martino il giovane

Nota Storica Papa Luna

Indice Corona di Aragona Indice Corona di Aragona

Pagina correlata:

Martino l'Umano

Il Regno di Sicilia
Federico III di Sicilia



Il Regno della Sicilia Aragonese
La storia della Corona di Aragona in Sicilia

 

Martino l'UmanoNel 1410, moriva a Barcellona il Conte-Re Martino I l'Umano , ultimo sovrano della dinastia Berenguer IV (dinastia di Guifré el Pilós) nella Corona di Aragona.

Con la morte del figlio Martino il giovane, Re di Sicilia, si prospettò un periodo difficile per la successione..  quindi Martino l'umano fece di tutto per far salire sul trono un suo diretto discendente.. ma le cose non andarono come lui voleva.. 

Indice
 

 

Martino il Giovane
Il suo erede Martín, Martino I detto il Giovane, (1374/1409) unico dei quattro figli che aveva superato l'infanzia, era morto prematuramente l'anno precedente (1409). E i figli che l'erede aveva avuto erano morti durante l'infanzia.
Martín el Joven era stato sposato con sua cugina Maria - regina sovrana di Sicilia - (lui aveva quattordici anni e lei ventisette) con l'obiettivo di riunire  tutte le corone Aragonesi.


L'unico figlio di questa coppia, l'Infante Pere, era morto all'età di sette anni (1400). La prematura scomparsa di Maria de Sicilia (1401) non mutò i piani politici che avevano spinto al matrimonio dei cugini quindi, Martín el Joven rimase re titolare.

Successivamente organizzarono un secondo matrimonio con Blanca,  regina  di Navarra, con lo scopo di riunire in un'unica figura le corone d'Aragona e Navarra.

Blanca era una lontana parente dei Berenguer e nello stesso tempo dei Trastamara che regnavano in Castiglia e dei Valois di Francia.

La Navarra, debole e isolata, era un regno conteso dalle tre potenze che la circondavano. L'unico figlio maschio della coppia, l'infante Martín morì all'età di quattro anni (1407).
La questione della successione è entrata in una dinamica di rischio che si voleva mitigare.

Martín el Joven legittimò un figlio naturale che aveva avuto con l'aristocratica siciliana Tarsia Rizzari dandogli il suo secondo cognome,  Luna, dalla stessa casata di Papa Luna, (Benedetto XIII) quindi lo chiamarono:  Fadrique d'Aragona, Fadrique de Luna, Federico de Luna.

Martino il giovane  morì di infermità, di malaria, in Sardegna durante una spedizione contro gli insorti Sardi istigati dai Genovesi e dal Visconte di Narbonne che sconfisse nella Battaglia di Sanluri (1409)

Venne sepolto nella Cattedrale di Cagliari.. dove si può vedere un imponente mausoleo.

Viene montato quello che si chiama il "Compromesso di Caspe" dove si presentano i nobili di varie famiglie con diritto di successione al trono..

Con la morte di Martí el Jove, il re Martín el Humano iniziò le procedure per nominarlo erede al trono. Ma per somma sfortuna non potette completarli perché, inaspettatamente morì il giorno prima di proclamarlo. A sorpresa, Papa Luna, che aveva appoggiato l'opzione Fadrique d'Aragona, (1400/1438) ignorò il suo parente e promosse l'assemblea dei delegati di Caspe (1412) che avrebbe "intronizzato" il castigliano Trastamara.
 
Fadrique d'Aragona,  certamente un impedimento per Fernando di Antequera, ma non fu lui ad eliminarlo, bensi le trame nobiliari del Compromesso di Caspe.

Tralasciamo di narrare le vicende di questo personaggio che alla fine per aver tramato contro Alfonso V di Aragona (dinastia Trastamara) si rifugiò in Castiglia dove venne incarcerato e dove morì.

Indice
 

 

Nota Storica.
Nella successione alla Corona di Aragona, si mescola la questione dello scisma ecclesiastico.

Benedetto XIII - Papa LunaIl Papa aragonese, l'antipapa,  Pedro de Luna, Benedetto XIII, conosciuto come Papa Luna fuggì da Avignone rifugiandosi in Catalunya protetto  del re Martino I l'Umano aveva optato per la successione nipote, Federico de Luna, figlio naturale di MARTÍN el Joven, ma improvvisa scomparsa del re Martino, opta decisamente per Fernando de Antequera, lignaggio Trastamara, perché reggente di Castiglia, pensando di mantiene il controllo sui due  , come  come quasi tutte spera così di assicurare l'obbedienza delle due Corone peninsulari (La Corona di Castiglia e la Corona d'Aragona) .

Certamente Benedetto XIII, Papa Luna, anche se in clima di scissione.. conosciuto come lo Scisma di Avignone, oppure lo Scisma d'Oriente - Occidente (1378 - 1417), era pur sempre un Papa e come di consuetudine, avevano giurisdizione su regni e imperi.. dai quali traevano notevoli benefici.. terreni, pertanto eleggendo il Trastamara avrebbe accontentato i Castigliani e anche gli Aragonesi oppositori di Federico de Luna..

Tutte le immagini sono tratte da Wikipedia
Indice


Tags: Martino il Giovane, Martì el Jove, Marino l'Umano, Martin el Joven. Biografia, successione, Fernando Antequera, trastamara,  Corona di Aragona.