Descrizione e simbologia della Facciata della NativitÓ
Sagrada Familia Barcelona

NELLA PAGINA: DESCRIZIONE E SIMBOLOGIA DELLA SAGRADA FAMILIA - NATIVIT└ Pag, 2
.- SEGUI LEGGENDO:
Precedente:
Sagrada Familia - Progetto
Successiva:
Sagrada Familia - Descrizione e Simbologia
Indice delle pagine del modernismo

Indice Sagrada Familia Sagrada Familia - Indice
Itinerari turistici Spagna CERCA CON GOOGLE
cerca in catalunyamywre con google
IN CATALUNYAMYWEB

La Sagrada Familia un grande libro scolpito nella pietra
.
Come facevano gli antichi pellegrini del medioevo, attraverso le sculture sui capitelli, riconoscevano episodi della Bibbia che narravano gli episodi dell'antico e del  nuovo testamento potendo cosý meditare e comprendere i dogmi della fede e analogamente, la Sagrada Familia ancora una volta ci insegna come attraverso l'immagine si possa giungere a Dio riflettendo su gli episodi che fanno parte dei misteri della Madonna del Rosario
Inizio
 




Facciata della NativitÓ
Porta della NativitÓ. Simbologia: le virt¨ teologali simbolo fede, speranza e caritÓ.
Sagrada Familia - Facciata NativitÓ
Potete espandere l'immagine (192kb)

Le tartarughe della Sagrada FamiliaLe colonne sono sostenute da due tartarughe, come dice il calendario cinese, rappresentano la stabilitÓ cosmica, in altre parole la fede in Dio Ŕ immutabile..
 
Camaleonte della Sagrada FamiliaSul lato sinistro la scultura del camaleonte: se la fede Ŕ immutabile, il camaleonte rappresenta simbolicamente il mutare, il cambiamento, l'adeguarsi alle nuove situazioni.. e questo probabilmente riferito alla Chiesa..


Le tre porte d'ingresso rappresentano le virt¨ teologali: fede, speranza e caritÓ sostengono altrettante immagini che descrivono:

la fuga in Egitto, la strage degli innocenti,
la nativitÓ,
la visitazione,
il nascimento,
i re magi,
l'Incoronazione della Vergine,
San Giuseppe patrono della chiesa,
il matrimonio di Giuseppe e Maria,
Ges¨ nel tempio,
l'adolescenza..

la Divina provvidenza etc. ed inoltre, la montagna del Montserrat, il Pellicano che rappresenta l'Eucaristia sino ad arrivare all'albero della vita che sostiene il Tau. Le quattro torri campanarie dalla forma originale pensate come se unissero la terra al cielo attraverso i vescovi, successori degli Apostoli. Sulle torri i simboli vescovili; l'anello, il pastorale con la croce e la Mitra.
Nella foto:

LE TORRI CAMPANARIE.
GaudÝ dedic˛ una particolare attenzione al progetto delle torri campanarie, specialmente per quel che riguarda la diffusione del suono e per questo motivo, le  fessure delle torri sono rivolte verso il basso.. tanto che raccontano i suoi collaboratori,  che l'architetto  fece prove su prove con strumenti musicali durante varie ore del giorno e nelle giornate piovose per vedere il rendimento acustico della torre che doveva ospitare una campana tubolare per˛ suo malgrado, vide terminata solo quella di sinistra dedicata a San Barnaba, " figlio della consolazione" o "figlio dell'esortazione" che pur essendo vissuto all'epoca di Ges˙ non fece parte degli Apostoli tradizionali ma si adoper˛ per la conversione dei non credenti in particolare in Antiochia (Siria). La sua nota biografica.. dice che dopo il battesimo,  rinunci˛ a tutti sui suoi beni, vendette tutto quello che possedeva per seguire Paolo..

Una delle sue prime conversioni fu quella di Paolo o Saulo di Tarso, San Paolo  che Barnaba accompagn˛ nel suo viaggio..

forse
con la scelta di Barnaba volle dare un primo messaggio ai fedeli... oppure pi¨ semplicemente potrebbe averlo scelto per costume in quanto popolarmente si usa dire: Vamos a Barna (Barcellona)

Negli anni successivi alla morte di GaudÝ (1926) furono costruite le rimanenti tre torri dall'architetto Sugra˝es  e furono dedicate  a Simone, Giuda Taddeo e Mattia.
Lo scultore degli Apostoli fu Llorenz Matamala, amico intimo di GaudÝ, del quale abbiamo parlato
nella biografia. L'altezza delle torri sono di 107 metri (esterne) e 94 le interne. Al loro interno delle scale a chiocciola per raggiungere l'apice della torre.

Sulle otto torri costruite ci sono scolpiti alcuni apostoli e delle scritte verticali. Se provate a leggere ad alta voce direte: Santus Santus Santus... in questo modo avrete pregato il Signore.

Le torri mancanti.
Quelle che dovranno costruire da qui al 2025 (data presunta), sono le ultime 4 torri sulla facciata della Gloria. Inoltre, una torre centrale che le sovrasterÓ tutte con 170 metri di altezza (le attuali sono alte 107 - 112 mt.) con la tipica croce a 4 direzioni (rappresenterÓ la Croce di Cristo), pi¨ 4 torri dedicate agli evangelisti ( l'angelo, l'aquila, il toro il leone) e l'ultima che sarÓ dedicata alla Vergine, per un totale di 18 torri.

Simbologia della Sagrada Familia Il Tau il Pellicano e l'abero della vita, Il cipresso
L'ALBERO DELLA VITA. IL TAU.
Un insieme di simboli Cristiani che ci conducono ad una riflessione ed affermazione di fede ma anche, come sostengono alcuni, questi simboli possono essere interpretati in senso esoterico e anche.... massonico come il Pellicano eD il Tau. (
GaudÝ y Masoneria).

IL SIMBOLO DEL TAU
la tau ultima lettera alfabeto ebraicoUna croce a T sulla quale Ŕ scolpita una colomba (Spirito Santo) e una croce trasversale che rappresenta la Santissima TrinitÓ. Ma non Ŕ tutto. La Tau essendo l'ultima lettere dell'alfabeto ebraico vuole significare: il compimento della Creazione. Anticamente la Tau era composta da una X e una T, come riporta l'alfabeto- proto caneo proprio come quella della Sagrada Familia. Ulteriori significati vedi .

SIMBOLOGIA : Il Tau rappresenta la santissima TrinitÓ.
Simbologia nella Sagrada familia, il pellicano e l'uovoL'albero della vita con le colombe che rappresentano le anime dei giusti e il pellicano simbolo dell'Eucarestia. Davanti al pellicano l'uovo con l'anagramma di Cristo, JHS, simboleggia la resurrezione o il simbolo della vita in se stesso..ed infine il Cipresso, anch'esso nella simbologia cristiana rappresenta la resurrezione e la vita eterna per˛ potrebbe indicare contemporaneamente il culto dei morti e quindi la resurrezione.

Indice

 


LEGGENDA DELLA VERA CROCE. - L'ALBERO DELLA VITA.

Diverse volte l'albero della vita viene menzionato nella Gesesi come il Melograno che stava nell'Eden insieme albero della conoscenza del bene e del male, la palma e la mela..
Per˛ abbiamo un'altro racconto che relaziona l'albero della vita  con il quale si fece la Croce di Cristo..

Si racconta che Adamo giunto vicino alla morte invia Seth, suo figlio, dall'Angelo del Signore per chiedere l'olio della misericordia e della salvezza per˛ l'Arcangelo Michele gli disse che quell'oglio lo avrebbe dato solo il figlio di Dio.. (estrema unzione?) e cosi gli don˛ tre semi da porre nella bocca di Adamo quando sarebbe giunto il momento.

Dopo la morte, dalla bocca di Adamo sbocciarono tre alberi, (una delle versioni) un cedro, un cipresso e un pino (Padre, Figlio e Spirito Santo). Anche qui i racconti sono diversi.., uno racconta di MosŔ che dopo averlo trovato, anticiperÓ il mistero della S.S. TrinitÓ ed in seguito, questo ceppo verrÓ trovato dal re Salomone che lo utilizzerÓ per costruire una parte del tempio.

 L'altra  versione (leggenda Aura da Giacomo da Varagine - Varazzo) racconta che il legno nato dalla bocca di Adamo venne ritrovato da Salomone che invano tent˛ di utilizzarlo per la costruzione del tempio cosi che venne utilizzato per la costruzione del ponte... un ponte sul quale pass˛ la regina di Saba quando and˛ a rendere omaggio al re Salomone portando in dono un catino (..il catino di Genova relazionato con il Graal)  e pietre preziose ma quando attravers˛ il ponte ebbe una visione dove si vedeva la morte del re dei Giudei.. cosi Salomone saputo della profezia fece nascondere il legno che fu ritrovato nell'epoca di Ges˙ con il quale venne fatta la croce..

Nota storica Regina di Saba..
Regina di Saba da WikiIl racconto che narra della
Regina di Saba si trova sia nel libro dei Re e anche nel Corano.. anche se pur sempre rimane un racconto leggendario dove la regina MachedÓ, o Bilqis o Balkiyis in arabo, si reca da Salomone per rendere omaggio alla sua sapienza e anche al Tempio che stava costruendo.. inoltre MachedÓ avrÓ anche un figlio da Salomone che diverrÓ Menelik I, sovrano di Etiopia
Vedi anche
Leyenda de Montserrat el Grial

In altre versioni il legni erano quattro il cedro, incorruttibile il cipresso la morte, la palma, la rinascita e l'ulivo, il simbolo dell'alleanza con Dio..

Il ritrovamento della Croce.
Il ritrovamento della Croce di deve a Santa Elena, madre dell'Imperatore Costantino, che secondo la leggenda, questi, vinse la Battaglia di Ponte Milvio (312 - Roma) dove si dice che comparve nel cielo la croce con la frase: In hoc signo vinces.... e per questo fece procedere le sue legioni dal segno XP, dal greco , Cristo, che risultarono vittoriose...
Ovviamente si tratta di una leggenda..

In conseguenza a questo fatti Costantino con l'editto di Milano (323) riconobbe la libertÓ di culto..
In seguito Elena (in seguito Santa Elena) madre di Costantino, nel 327 si rec˛ in pellegrinaggio a Gerusalemme dove cerc˛ la Croce di Cristo, la vera Croce. Dopo aver investigato con insistenza, in una cisterna incontr˛ le tre croci e i chiodi. Per comprovare che una di quelle fosse la Croce di cristo Elena fece giacere sulle croci un ammalato il quale guarý nel toccare la Vera Croce..
Nella Cattedrale di Barcellona, dedicata alla Santa Cruz y Santa Eulalia, nel chiostro esattamente nella porta che dal claustro si accede alla chiesa, sarebbe riportato la storia dell'albero della Santa Croce.

Inizio



LA DESCRIZIONE DEI MISTERI DEL ROSARIO.
Antoni GaudÝ era devoto della Madonna del Rosario che come tutti sanno, induce ad una profonda meditazione sulla vita di Cristo. La pratica della preghiera del Rosario, racconta la storia, venne istituita da San Domenico di Guzman (1170 -1221) dopo che le apparse la Madonna. 

Il Rosario con i suoi misteri, Gaudiosi ( Annunciazione, Visitazione, Nascita e Ges¨ nel tempio) -  Dolorosi ( orto degli ulivi, flagellazione incoronazione Crocifissione) -  Gloriosi (Incoronazione, Resurrezione, Assunzione e discesa dello Spirito Santo) e i misteri luminosi (Battesimo, nozze di Cana, la trasfigurazione, l'Eucarestia e l'annunciazione del Regno di Dio) sono in effetti gli eventi della vita di Cristo descritti nella Sagrada Familia. 

Facciata della NativitÓ

NativitÓ Sagrada Famila

 
 

sagrada familia nativitÓ
NativitÓ Sagrada Famila
gli apostoli

 

Gesu nel Tempio
Gesu nel Tempio, dietro Anna e Gioacchino,
la fuga in Egitto - strage degli innocenti
la fuga in Egitto a sx -
la strage degli innocenti

Al lato destro:
Gli Apostoli, le torri e Santus...
la Divina Provvidenza


Al lato sinistra:
a sinistra la Visitazione
Gesu adolescente che lavora.

sagrada familia
Storia descrizione e simbologia della Sagrada Familia di Antoni GaudÝ
Gesu nel Tempio, dietro Anna e Gioacchino i Misteri del Rosario
in centro
Gesu tra Giovanni Battista e Zaccaria, suo padre, a sinistra l'Annunciazione
La Divina provvidenza Provvidenza

La Divina provvidenza Provvidenza
Facciata della NativitÓ
Sagrada Familia Barcelona


Facciata della NativitÓ
Nacimiento
Sagrada Familia Barcelona
Nell'immagine ingrandita si vedono tutte le sculture della facciata. Immagine 148 kb 1200x 900

Inizio